Segreteria Digitale

Trasparenza

Archivi

Cenni biografici

Le notizie che seguono sono tratte dal suo fascicolo personale depositato agli atti della Scuola e come tali se non possono essere esaustive riescono comunque a delineare la figura professionale del maestro Rossato Scipione e riavvicinarne il ricordo.

Il maestro Scipione Zeno Rossato nasce a Castagnaro il 10 Aprile 1912. I suoi genitori sono Rossato Ferdinando e Fasolin Italia.

Risulta inoltre il suo matrimonio con Zanellotto Angela, insegnante elementare come il maestro Rossato, e la successiva separazione. Inizia a fare il maestro in tempo di guerra; le sue prime supplenze, infatti, le fa negli anni 1940, 1941, 1942 e 1943 nelle scuole di Castagnaro, Villa Bartolomea e Terrazzo. Segue un ulteriore periodo di lavoro sempre come insegnante non di ruolo dal 1949 al 1959 in sedi varie; Sabbioni (1951/52), Val di Fiocco (1953/54) Menà, Isola della Scala, Vestenanova-Cracchi, S. Giovanni Ilarione.

Inserito nella graduatoria dei vincitori del Concorso Magistrale per i soprannumerari indetto con decreto n° 19012 del 10/11/1958 é nominato straordinario nel ruolo normale dei maestri elementari della provincia di Verona (coefficente 202, iniziale stipendio annuo lordo £ 606.000) con decorrenza 1 settembre 1959 ed é assegnato in via definitiva alla sede di San Pietro di Morubio.

L’atto di promessa solenne lo compie il 29 ottobre del 1959 presso la Direzione Didattica di Bovolone. In data 30 settembre 1961 l’Ispettore Scolastico della Circoscrizione di Legnago esprime parere favorevole sull’esito della prova biennale dell’insegnante Scipione Rossato che viene pertanto promosso titolare di ruolo ordinario normale.L’atto di giuramento alla Repubblica Italiana viene invece effettuato presso la Direzione Didattica di Villa Bartolomea in data 14 Febbraio 1962.

Negli anni successivi, dal 1960 al 1968, insegna nella scuola elementare di Castagnaro per ritornarvi definitivamente nel 1972 dopo alcuni anni svolti a Cerea (68/69 e 70/71) e a Vigo di Legnago (69/70 e 71/72).

Il 1 ottobre 1977 viene collocato a riposo per raggiunti limiti di età, ha compiuto infatti i 65 anni. Muore a Legnago all ‘età di 90 anni.

Di seguito si propongono alcune interviste raccolte dagli alunni e dagli insegnanti della scuola primaria di Castagnaro nel corso degli anni, a partire dal 2000.

    IL LASCITO TESTAMENTARIO (registrato a Legnago il 2 6/9/2002 no 1362)

Nel suo testamento olografo datato 3 dicembre 2001 il maestro Rossato dispone che i suoi beni mobili siano devoluti come segue:

  1. tutti i miei libri alla biblioteca Comunale di Castagnaro
  2. all‘Opera Buoni Fanciulli di Don Calabria Verona, San Zeno in Monte £. 10.000.000
  3. all’ Unicef Comitato Italiano viale Orlando Roma £. 10.000.000

Borsa di Studio a due alunni di quinta classe elementare di Castagnaro e Menà in modo particolare bisognosi meritevoli per dieci anni gli interessi annuali di £. 18.000.000                     ….omissis

 

Impegni scolastici

Gen
17
gio
16:30 COORDINAMENTO – CLASSI PARALLELE...
COORDINAMENTO – CLASSI PARALLELE...
Gen 17@16:30–18:00
C/o sede centrale. Odg: verifiche sommative, confronto sulle attività svolte, confronto sugli interventi educativi posti in atto. Varie ed eventuali
Gen
21
lun
16:15 Incontro di plesso e Intersezion...
Incontro di plesso e Intersezion...
Gen 21@16:15–18:15
21/01/2019 INCONTRO DI PLESSO ore 16.15-17.15 nei rispettivi plessi 21/01/2019 INTERSEZIONE TECNICA ore 17.15-18.15 nei rispettivi plessi
Gen
23
mer
16:30 INTERCLASSE tecnica e con i geni...
INTERCLASSE tecnica e con i geni...
Gen 23@16:30–18:30
C/o singole scuole. INTERCLASSE ore 16.30-17.30 solo docenti; ore 17.30-18.30 con i genitori